Daniele Donin un viaggiatore d’altri tempi

www.instagram.com/p/CW8veJWKyfG/

Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare… inizio così il mio racconto con le parole di un artista immenso come Andy Warhol, parlando però di Daniele Donin: nato a Chioggia (VE), nel 1980, amante della natura e della montagna, laureandosi poi in Conservazione dei Beni Culturali a Venezia.

Definito un vero avventuriero nel mondo dei viaggiatori su due ruote, che in sella alla sua amata “Kammella” – una BMW GS 1200 Adventure, ha attraversato in solitaria ben più di 80 Paesi, incontrando e conoscendo nuove culture nei luoghi più nascosti del nostro Globo. Nel 2015 ha scritto e pubblicato il suo primo racconto – Le strade e i giorni – riguardo il suo viaggio in Asia, scaricabile gratuitamente – https://benphotostorie.com/storie-su-2-ruote/, perché come dice lui stesso; “la storia non può avere un prezzo ed essere venduta, in quanto parla di emozioni…”.

Dopo questa sua prima esperienza, Daniele decide di ripartire per un nuovo e lungo viaggio che lo porta in Alaska, attraversando tutto il Nord America, fino a raggiungere New York sempre e solo con la sua Kammella. Un viaggio che viene raccontato sfruttando una sua seconda passione, la scrittura, pubblicando in questo modo il suo secondo libro – Il respiro della strada – con l’introduzione di Roberto Parodi, edito da Minerva. Una nuova storia che viene in aiuto della ONLUS Bambini nel Deserto (www.bambinineldeserto.org), dove tutto il ricavato della vendita, sarà devoluto in beneficenza per contribuire alla costruzione di scuole ed infrastrutture nei paesi in via di sviluppo dell’Africa.

Attualmente Daniele si racconta che “nel corso della sua vita ha avuto la fortuna di poter girare il mondo in motocicletta, imparando dalla strada che non si può sempre prendere e avere, ma che bisogna anche restituire e costruire”. Parole sagge ed emozionanti che lo hanno portato a contribuire, nel suo piccolo, restituendo qualcosa a questo mondo che tanto ci ha donato. Nell’estate del 2019 ha comprato un pezzo di terra proprio vicino casa dei sui genitori, a Chioggia. Da allora si è sempre preso cura del migliaio di alberelli e arbusti che ha piantato: come lui racconta. . Daniele conclude dicendo che . Grazie Daniele Donin per insegnarci cosa vuol dire viaggiare e non fermarsi alle apparenze della vita quotidiana.

Leggi il mio articolo completo su #trevisotoday https://www.trevisotoday.it/social/segnalazioni/daniele-donin-viaggiatore-2021.html#image-5

#benphotostorie #iltuareginharley #dynamite103 #ontheroad #dynafatbob #mialma #samudynamiteweaver #harleydavidson #photoreporter #adventurejournalist #scattalapassione #reportage #gruppone #documentaryphotography #zainoinspalla #linvingroads #inmotoallinfinito #buonastrada #hdtreviso #wildhogs #hogsnaps #saliaborgo #borghiitalia #turistipercaso #harleyitalia #harleydavidsondyna #hogemea #danieledonin

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: